Roscigno. Sentiero trekking che va da Roscigno Vecchia fino all’area archeologica di “Monte Pruno” e ritorno

Roscigno (Salerno) – Sentiero storico che giunge nella zona archeologica di Monte Pruno – Cilento

Con l’ausilio ed il supporto del progetto innovativo mondiale di cartografia digitale di tipo libero, gratuito ed aperto, chiamato “OpenStreetMap“,  è stato individuato, tracciato e mappato il sentiero storico-archeologico-trekking che da Roscigno Vecchia sale lungo via del “Pellegrino” e ci conduce in visita nell’area archeologica di “Monte Pruno” per poi ritornare e riattraversare il centro storico di Roscigno Vecchia.

Grazie, infatti, alla donazione delle tracce GPS  i moderni turisti in visita ed alla scoperta delle bellezze del Cilento possono scaricare gratuitamente il tracciato e le mappe del sentiero storico “Roscigno Vecchia – Monte Pruno – Roscigno Vecchia” al fine di farsi guidare dai moderni smartphones lungo il sentiero come con un normale navigatore satellitare per l’automobile senza smarrirsi e con la possibilità di visitare i tanti POI (Punti d’interesse) inseriti.

Il percorso del sentiero “Roscigno Vecchia – Area archelogica di “Monte Pruno” – Roscigno Vecchia“, ad anello,  dura dalle 6 alle 8 ore, con discese e salite, e segue un tragitto storico bellissimo in cui si possono vedere paesaggi indimenticabili di:

  • Monte Motola;
  • Sella del Corticato;
  • Corleto Monforte;
  • Sant’Angelo a Fasanella.

Il sentiero potrà far rivivere al turista il fascino e le sensazioni provate dagli antichi commercianti greci che si recavano nel Vallo di Diano a vendere le ricche e preziose merci provenienti dall’antico porto e dagli antichi mercati di Paestum.


Visualizza una mappa più ampia

Il sentiero storico attraversa il territorio di tre comuni  del Cilento interno (Roscigno, Corleto Monforte e Bellosguardo), passa nelle vicinanze di due famosi agriturismi della zona, uno ubicato nel territorio del comune di Corleto Monforte ed un altro nel territorio del comune di Bellosguardo, gira  intorno all’area archeologica di “Monte Pruno” (altitudine massima 879 metri s.l.m.) e termina riaccompagnando il turista verso Roscigno Vecchia.

Il percorso del sentiero per lunghi tratti attraversa tratturi storici e sentieri in cui si possono, ancora, vedere ed ammirare antichi basolati e rivestimenti in pietra che rendono più affascinante il percorso.

Tratto da studi e ricerche di

Vito Gerardo Roberto

Link per scaricare il tracciato GPX del sentiero