Alla scoperta dei suggestivi resti del castello di Rocca San felice

Resti del castello di Rocca San Felice in IrpiniaResti del castello di Rocca San Felice in Irpinia

Il comune di Rocca San Felice è un comune di origine medievale collocato nel territorio dell’Alta Irpinia, in provincia di Avellino.

Vista del comune irpino di Rocca San Felice

Vista del comune irpino di Rocca San Felice

La storia dell’antica Rocca San felice è da ricercarsi nell’esigenza del principe di Benevento di difendere i suoi confini dalle truppe e dalle mire espansionistiche del principe di Salerno dopo la scissione del ducato di Benevento.

A difesa degli stessi confini vennero costruite dal principe di Salerno anche le fortezze e i castelli di Guardia dei Lombardi, di Monticchio dei Lombardi e di Sant’Angelo al Pesco, distante 7 km dal centro storico dell’attuale comune di Frigento.

I primi insediamenti abitativi del territorio si formarono in epoca medievale intorno alla rocche ed alle fortezze della zona.

Contadini, soldati ed abili artigiani insidiarono le loro umili dimore all’interno e all’esterno dei castelli e delle forti mura di protezione edificate a presidio dei confini che così diventavano invalicabili ed utile rifugio in caso d’invasione.

Nel 1037 i regnanti che avevano la proprietà del feudo di Rocca San Felice cambiarono volto alla rocca con ampliamenti considerevoli.

Sulla rocca venne costruito un castello.

Vista dalla rocca di Rocca San Felice

Vista dalla rocca di Rocca San Felice (Avellino)

Sul pianoro, oggi occupato dai resti del castello, sono ancora ben visibili l’ingresso, le mura di cinta, la torre cilindrica di quattro piani del XII secolo e zone ben conservate dell’antico maniero.

L’antico portale d’ingresso al castello oggi si può ancora vedere incastonato nel vecchio palazzo De Antonellis (oggi chiamato palazzo Villani) in piazza San Felice nel centro storico.

Il turista o lo studioso, che giunge sulla sommità del pianoro pieno di fascino, s’accorge subito dello scopo difensivo dell’insediamento medievale fortificato dell’antica rocca.

La rocca era un posto strategico militare da cui si potevano facilmente scrutare spostamenti di truppe lungo l’intera conca e l’intera vallata.

 

FESTA MEDIEVALE

Il borgo medievale è molto bello.

Si consiglia, però,  di visitare il borgo nel corso della tradizionale festa medievale che si tiene  nel mese di agosto.

Durante la festa medievale si possono rivivere, in maniera folcloristica,  gli antichi fasti vissuti dal territorio e dall’antico borgo durante l’epoca dei cavalieri.

 

CHE COSA VEDERE NEL COMUNE DI ROCCA SAN FELICE

I beni culturali da vedere nel comune di Rocca San felice sono:

  • I resti del castello;
  • I resti dell’area archeologica della Valle d’Ansanto chiamata anche “Mefite“;
  • La chiesa di Santa Maria Maggiore;
  • Il santuario di Santa Felicita;
  • La cappella di Maria Santissima di Costantinopoli;

Musei da visitare

  • Museo Civico in via del Forno Vecchio.