Piaggine (Salerno): Le meraviglie del monte Cervati innevato nel Cilento.

Trekking sul monte Cervati - Piaggine

Piaggine: Ciaspolata sul monte Cervati nel Cilento

Percorrere i sentieri del monte Cervati, in primavera o in estate, è un’esperienza molto piacevole e piena di fascino.

Raggiungere la vetta del massiccio del Cervati, a 1898 metri s.l.m.,  è un’avventura da raccontare e da consigliare a tutti gli appassionati di trekking.

Percorrere il sentiero che conduce al rifugio sul monte Cervati, nell’alto Cilento, muniti di ciaspole o di sci di fondo nel periodo invernale è, però, un’altra cosa.

Occorre prima di tutto essere muniti di scarpe e vestiti idonei per poter fare una ciaspolata e per affrontare la montagna, nel miglior modo possibile, in questo periodo dell’anno.

Le ciaspole si possono affittare sul posto a cifre simboliche ed irrisorie, previa prenotazione anticipata (per non trovare sorprese), chiamando l’ufficio turistico locale.

Chi vuole ottimizzare i costi, evitando la sindrome del turista fai da te, può optare per pacchetti di soggiorno turistico chiusi, venduti da operatori specializzati, che comprendono: vitto, alloggio, guide ed attrezzature.

Il periodo migliore per i neofiti della montagna per visitare il Cervati innevato, senza essere muniti di una guida o di un accompagnatore specializzato, è  durante la “Festa della neve“(*).

Ruscello sul monte Cervati nel Cilento

Risolti i problemi dell’attrezzatura e dell’abbigliamento l’avventura su una delle vette più elevate della Regione Campania può iniziare senza problemi.

La partenza ed il punto d’incontro nel comune di Piaggine è piazza Vittorio Veneto.

Da piazza Vittorio Veneto  si prosegue a piedi o con mezzi propri (consigliabili  mezzi con trazione 4×4 ) seguendo le indicazioni che indicano “monte Cervati”, passando sul ponte sul fiume Calore e proseguendo sulla strada provinciale.

La strada provinciale  man mano che si sale da strada in asfalto diventa strada sterrata.

Il percorso è molto bello e suggestivo.

Prima si possono vedere i paesaggi dei centri urbani dei comuni di Piaggine e di Valle dell’Angelo (il comune meno popolato della Regione Campania), poi, prima di raggiungere la neve, si possono ammirare e vivere boschi incontaminati, ruscelli e faggete.

Una pausa da fare, senza ombra di dubbio, è in località “Fontana dei caciocavalli“, dove ruscelli invernali hanno formato un piccolo laghetto. E’ un posto incantevole.

Da questo punto, vista la presenza di neve, decidiamo di proseguire il viaggio indossando ai piedi le ciaspole in direzione del rifugio sul monte Cervati a 1590 m s.l.m.

Cervati innevato – Fotografie nel Cilento

La nostra ciaspolata continua in mezzo a faggete ed a paesaggi selvaggi e rilassanti.

La fatica della salita, in mezzo allo spettacolo della montagna innevata,  sembra solo una formalità.

La giornata è stupenda  e molti di noi, muniti di macchine fotografiche, non hanno potuto fare a meno di scattare foto di paesaggi innevati e di luoghi da fiaba.

Solo ora capisco perché tanti appassionati di trekking e turisti visitano in questo periodo dell’anno il monte Cervati e le altre vette del Cilento e del Vallo di Diano.

La mia ciaspolata prosegue senza interruzioni fino all’incantevole radura dove è collocato il rifugio sul Cervati.

Rifugio sul monte Cervati nel Cilento

Dopo aver pranzato nel rifugio, indossiamo nuovamente le ciaspole e decidiamo di ripercorre la via del ritorno prima che il buio ci avvolga.

La discesa è molto agevole e l’unico rammarico che abbiamo è non aver trovato il tempo per emulare l’impresa di Vincenzo Campanile e Matteo Todini, i primi scalatori che hanno raggiunto la vetta del Cervati a 1898 m s.l.m., ma sarà per un’altra occasione.

Ora  insieme ai miei amici di avventura decidiamo di goderci tutte le sensazioni della discesa prima di raggiungere il centro abitato di Piaggine.

 Ho deciso, ritornerò a visitare ed a cisapolare sul monte Cervati innevato nel Cilento.

 

(*) “Festa della neve

Durante la “Festa della neve” vengono messe a disposizione dei visitatori e dei turisti tutte le comodità (navetta, motoslitta, tariffe agevolate, ecc.) per raggiungere agevolmente il rifugio.

La “Festa della neve” sul Cervati viene organizzata ogni anno dal  comune di Piaggine  da febbraio fino alla fine di marzo.