Meteora, visita ai monasteri ortodossi immersi in paesaggi mistici

Meteora: Monasteri e paesaggi da favola.Meteora: Monasteri e paesaggi da favola.

Meteora (traduzione dal greco significa “in mezzo all’aria”) è una famosissima località turistica nel nord della penisola ellenica in cui si trova il secondo raggruppamento di monasteri più grande della Grecia dopo il complesso di monasteri esistenti sul monte Athos.

Vista di Kalambaka

Vista di Kalambaka

Nella repubblica monastica e teocratica del Monte Athos viene permesso solo l’accesso agli uomini e viene impedito qualsiasi accesso alle donne.

I monasteri di Meteora dal 1988 entrano a far parte della lista dei beni soggetti a tutela dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO).

I 24 monasteri presenti nella regione della Tessaglia sono stati costruiti dai monaci ortodossi sulla sommità di speroni di roccia di origine arenaria.



Meteora - Paesaggi stupendi

Meteora – Paesaggi stupendi e mistici

18 dei 24 monasteri presenti nella regione sono stati stati abbandonati nel corso del tempo.

Oggi solo 6  monasteri sono abitati, sono stati recuperati all’antico splendore e possono essere visitati dai turisti.

Occorre ricordare che la maggior parte dei 6 monasteri aperti alle escursioni dei turisti possono essere visitati solo rispettando un calendario di giorni prestabiliti per l’accesso e dei rigidi orari di visita.

I 6 monasteri visitabili dai turisti nel corso dell’anno sono:

  • Il monastero di Gran Meteora;
  • Il monastero di Agios Nikolaos;
  • Il monastero di Agios Stefanos;
  • Il monastero di Roussanou;
  • Il monastero di Agia Triada
  • Il monastero di Varlaam.




In 5 dei monasteri sopra elencati vi possono vivere solo uomini, mentre solo uno è abitato anche da donne.

Monastero di Varlaam

Monastero di Varlaam

In passato i monasteri potevano essere raggiunti solo arrampicandosi su pericolosissime scale a pioli di legno gettate con reti o attraverso sistemi a carrucola. 

I monasteri sono stati per secoli rifugio sicuro e invalicabile dei monaci ortodossi dalle scorribande e dalle spedizioni persecutorie dell’invasore esercito dell’impero ottomano.

Oggi tutto è cambiato.

Nei giorni e negli orari di visita i turisti, in punta di piedi e nel rispetto dell’antico ed odierno luogo dedicato al culto ortodosso, possono visitare gli stupendi monasteri di Meteora percorrendo scale a gradini scavate nella roccia.

Nell’area in cui sorgono i santuari si respira un misticismo incredibile.



Il paesaggio che si può vedere e fotografare è unico e meraviglioso, ti lascia col fiato sospeso.

Monastero di Gran Meteora

Monastero di Gran Meteora

Città nevralgica per raggiungere con il treno o con le auto le Meteore è la vicina città di Kalambaka.

Per raggiungere, invece, con l‘aereo la località più vicina alla zona dei monasteri occorre atterrare all’aeroporto di Volos.

La località turistica di Meteora può essere visitata anche con escursioni scendendo dalle navi da crociera.

Il porto più vicino e più comodo scelto dalle più famose compagnie crocieristiche che offrono visite guidate in questa zona della Grecia è il porto di Volos.